Perché si dice "my two cents"?

08.02.2019

Sembra che ultimamente l'ultimo baluardo social di stravaganza e umiltà con note di avanguardismo sia proprio l'espressione "my two cents".

Sarà capitato anche voi di leggerlo in qualche post oppure lo avete usato con nonchalance nei vostri commenti o in qualche discorso de visu.

Ma cosa significa esattamente "my two cents"? E come nasce?

Wikipedia ci informa che è un'espressione idiomatica americana, ma il primo riferimento in assoluto pare risalga addirittura al racconto dell'obolo della vedova sia nel Vangelo di Marco che in quello di Luca (riporto da Avvenire):

In quel tempo, Gesù, seduto di fronte al tesoro [nel tempio], osservava come la folla vi gettava monete. Tanti ricchi ne gettavano molte. Ma, venuta una vedova povera, vi gettò due monetine, che fanno un soldo. Allora, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro: "In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere."

Altri credono che l'espressione vada ricondotta ai giochi di carte in cui si fanno scommesse, come il poker, dove si usano fare piccole puntate prima di iniziare. L'analogia è quindi tra l'entrare in un gioco e l'inserirsi in una conversazione

Seguendo sempre quanto riporta Wikipedia, l'intento è semplice. Spesso si usa iniziare con "my two cents" prima di una dichiarazione provvisoria della propria opinione. 

Chi la dice mostra gentilezza e l'umiltà e spera di ridurre l'impatto di una dichiarazione forse controversa. 

Si intravede anche un uso ironico quando esprime un parere incontestabile, sostenuto fortemente.