Scopri se stai uccidendo la tua impresa con queste parole.

01.02.2019

Nel mio articolo sulla mezzadria digitale, dicevo che essere presente sui social network oggi non basta per comunicare, perché è fondamentale avere anche un sito web.

Oggi invece voglio soffermarmi sulle espressioni usate per descrivere le aziende, sia online che su carta stampata.

Le 5 espressioni killer usate dalle imprese

Sto per mostrarti degli esempi da non seguire se hai intenzione di parlare in modo fresco e genuino della tua azienda:

  1. prodotti di qualità
  2. giovane e dinamica
  3. leader di settore
  4. tradizione e innovazione
  5. seria e affidabile

Queste parole sono si trovano in testi offline e online. Si nascondono nella sezione "chi siamo" o "cosa facciamo", nei post LinkedIn e Facebook.

Dire che sono espressioni abusate è poco!

Perché bisogna scrivere parole specifiche, originali e descrittive

Il danno è enorme: usando sempre gli stessi termini, le imprese non si distinguono e non riescono a far percepire la propria USP (unique selling proposition).

Beh, dirai tu, cosa c'entra questo con la mezzadria digitale? C'entra, perché se sul web sei presente con un tuo sito, ma scrivi le stesse identiche parole delle altre aziende, è come se non ci fossi!

Ok, ma perché è così difficile cambiare?

Sono curiosa di sapere cosa frulla in testa a chi scrive "giovane e dinamica". Forse un'idea ce l'ho: "Scriviamo così, l'ho letto nel sito dei nostri concorrenti, sono parole positive e più di tanto non ci espongono".

Alt. Scusami. Ragioniamo: vogliamo essere sul web ma allo stesso tempo non vogliamo esporci. Noto un po' di confusione, tu no?

Una cosa comunque mi è chiara: di sicuro il copy è uno che saluta sempre, e anche un tantino bipolare!